Stampaggio e piegatura  
     
  I macchinari, utilizzati per la produzione di tubi e lamiere sono situati all’interno del nostro stabilimento e costituiscono la più importante mansione. Vari componenti sono prodotti con deformazione plastica a freddo utilizzando potenti presse cinematiche ed idrauliche, includendo: camere di miscelazione, supporti di diverso tipo, deflettori e venturi stampati. In aggiunta, grazie a piegatrici CNC possono essere lavorati i tubi e le lamiere per produrre collettori e venturi piegati. Non tutti i componenti vengono prodotti nel nostro stabilimento. Come stabilito dalla politica aziendale, ci sono delle parti che devono essere prodotte da fornitori specializzati.  
     
   
     
   
     
     
  Assemblaggio  
     
  I componenti necessari per costruire un bruciatore, provenienti dai reparti descritti precedentemente, vengono assiemati in questo reparto di saldatura MIG, MAG, TIG, elettropuntatura e induzione. Le tipologie di saldatura si differenziano in base ai componenti da assiemare e dal tipo di materiale da cui sono composti. Per esempio, il collettore viene assiemato utilizzando la saldatura a punti; supporti e staffaggi tramite saldatura MIG, gusci e telai tramite TIG. La maggior parte del lavoro viene svolto manualmente, tuttavia diverse attrezzature vengono utilizzate per saldature accurate e che richiedono tempistiche più lunghe. Il personale di questo reparto è consapevole dell’importanza del loro contributo in termini di sicurezza e affidabilità, ed è per questo che lavorano con un’incomparabile accuratezza. Il componente più importante, ovvero il tubo, è l’unico ad essere saldato in questo reparto. Ogni lotto viene prodotto rispettando la programmazione di produzione, i disegni, le schede tecniche ed i campioni di bruciatori. Infatti la nascita di un nuovo bruciatore comporta automaticamente la realizzazione di una propria attrezzatura di assiemaggio, nonché il primo campione prodotto, in seguito alla convalida da parte dell’ufficio tecnico e qualità verrà utilizzato come linea guida per la produzione. Solo seguendo questa procedura vi è la certezza che la produzione sia allineata con le direttive del reparto di ricerca e sviluppo.  
     
   
     
   
     
     
  Magazzino  
     
  Non appena la produzione viene completata, i prodotti vengono collocati in un’area a loro destinata all’interno della struttura: il magazzino. Se la produzione prevede dei trattamenti finali (cromatura, nichelatura, pulitura, ecc), i prodotti finiti vengono depositati in speciali contenitori e portati nei centri di trattamento. Una volta trattati vengono controllati e contati. In seguito vengono riposti in appositi imballi accordati con il cliente ed immagazzinati fino alla spedizione. Quest’ultima fase è prevista anche per i prodotti per cui non è previsto il trattamento galvanico e per i prodotti in acciaio inossidabile. Le materie prime come tubi e lamiere sono soggette a controlli in accettazione e vengono tenute in magazzino fino a quando verranno utilizzate. I componenti a seguito del controllo vengono riposti in appositi magazzini normalmente in prossimità dei reparti assiemaggio.  
     
   
     
   
     
     
  Controllo qualità e attrezzeria  
     
  Nessuna fabbrica può essere considerata completa senza un reparto di controllo qualità e attrezzeria. Flam Gas infatti, non fa eccezione, ed ha sempre mantenuto nel tempo questo reparto, considerandolo la chiave per ottenere un flusso di produzione ottimale. In questo reparto vengono realizzati o modificati dei i macchinari e l’attrezzatura utilizzati in produzione è vi opera personale qualificato in meccanica, olio dinamica, elettronica. Questo reparto si occupa inoltre di trasformare attrezzature disponibili nel mercato adattandole ad hoc per essere utilizzate nella produzione di Flam Gas.  
     
   
     
  Unendo i suggerimenti delle figure appartenenti ai vari settori, il team risulta in grado di prendere pronti provvedimenti per risolvere i problemi che possono insorgere alle macchine, alle attrezzature oppure alla produzione dei bruciatori. Con il rischio di risultare presuntuosi, possiamo affermare che questo reparto da vita a capolavori di ingegneria e meccanizzazione, non inferiori alle grandi realtà mondiali. Il materiale prodotto in questo reparto viene successivamente consegnato al responsabile di produzione per la messa in utilizzo nel reparto adatto. Questa procedura è eseguita con l’aiuto di un moderno software CAD-CAM in cui, ciascuna parte progettata, viene convertita in un disegno, ciò permette al cliente di essere aggiornato in tempo reale sugli sviluppi dei prodotti e delle dimensioni. L’inoltro ai fornitori delle specifiche dei componenti e materiali, permette di accertarsi se il componente richiesto sia realizzabile e riproducibile. Perciò le veloci ed accurate informazioni permettono di condurre delle ricerche per verificare se le aspettative del cliente siano realizzabili. Questo metodo si dimostra sia semplice che efficace, ed inoltre risparmia ai clienti perdite di tempo ed elevati costi di sviluppo dei prodotti.  
     
   
     
   
     
 

Informazioni, riscontri e dati acquisiti durante le operazioni di tutti i reparti sono soggetti a continue valutazioni, per poi revisionare le procedure di formazione e fornire riscontri in termini di qualità per lo sviluppo.